I fucilati di Mussolini

6 €
30/09/2017
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: 6 €
Inserzionista:  Privato
Tipo di annuncio:  Vendo
Annuncio per:  Libri
Comune: Torino
DESCRIZIONE
Enzo MAGRI'

Baldini & Castoldi - 2000

La pena di morte abolita nel 1888 venne reintrodotta in Italia nel 1926.
Nella lista delle persone che voleva mettere al muro, Mussolini averva incluso i nomi dei comunisti Gramsci, Scoccimarro, Terracini e del socialista Maffi. Ma le accuse non erano tali da giustificare la pena capitale. Cosicche' smanioso di far lavorare il plotone d'esecuzioneil duce fece fucilare per primi quattro poveracci:
- MICHELE DELLA MAGGIORA disoccupato toscano comunista che aveva assassinato due fascisti in un impeto di disperazione;
- DOMENICO BOVONE bellimbusto genovese, bombarolo per conto della Concentrazione antifascista ma non stragista, che aveva abbracciato l'antifascismo per sistemare i guai finanziari della sua azienda;
- ANGELO PELLEGRINO SBARDELLOTTO un anarchico di Mel (BL) emigrato in Belgio , assoldato dalla Concentrazione antifascista di Parigi per uccidere il Duce e sorpreso con due ordigni in piazza Venezia;
- UGO TRAVIGLIA e una monegasca di origine bresciana Camilla Agliardi che svendettero alla Francia parecchi segreti delle nostre navi da guerra .

QUATTRO STORIE TOCCANTI drammatiche alcune così intricate e avventurose da sembrare inverosimili ma tutte tragicamente vere, ricavate dalle pagine dei processi

copertina morbida - pagg. 305 - Lit. 32.000
spedizione non tracciata euro 1,90 tracciata euro 4,90
Leggi tutto Nascondi
RISPONDI
RISPONDI
Bakeca Consiglia

Annunci gratuiti a Torino